martedì 9 aprile 2019



Lo sciamanesimo è la più antica espressione spirituale dell'umanità. In tutti i popoli e le culture, chi possedeva la capacità di percepire ciò che gli altri non percepivano, di sperimentare realtà diverse dall'ordinaria esistenza fisica e di comunicare con intelligenze appartenenti ad altre forme di vita e di altri piani di esistenza, era definito uno sciamano.
Gli *sciamani runici* appartenenti alla cultura dell'Europa settentrionale, della Scandinavia e dell'Islanda, erano soliti usare le *rune*, tecnica che vede una stretta somiglianza alla spiritualità dei nativi americani e dei taoisti.
Una conoscenza tramandata oralmente, adesso ripresa per aiutare gli uomini a recuperare il senso del mondo e della vita, per ritrovare scopo e completezza.

Le *rune* ci aiutano proprio in questo. A capire meglio le meraviglie della natura e dell'ambiente, aiutano in una miglior comprensione di noi stessi, scoprendo il fine nascosto della nostra esistenza personale. Ci insegnano a rispettare il rapporto tra materia e spirito, tra manifesto e immanifesto, tra esterno ed interno.
Ogni runa è una configurazione energetica che precede la forma, sono di per sé forze che racchiudono e rendono possibile uno sviluppo attivo.

Una *lettura delle rune* può essere di aiuto nei momenti di confusione, per cercare di capire la giusta via da seguire in linea con il più profondo essere di ognuno di noi.

Qui sotto potete vedere un esempio di Ruota di Medicina secondo lo sciamanesimo runico.

"Il potere delle rune - La conoscenza segreta dei Saggi" di Kenneth Meadows