lunedì 30 luglio 2012

Santa Brigida di Svezia

Ho ricevuto in prestito un libro molto bello, che sto leggendo. Parla di una Signora, che molti conosceranno, che a me invece era sconosciuta. Siccome credo fermamente nel fatto che, nulla accada per caso, e tutto per una sua ragione, che ultimamente definisco una ragione spirituale e cristica, credo sia giusto, stavo dicendo, condividere con voi tutti questi brevi ma intensi passi.
La Signora di cui parlavo è Maria Simma, una austriaca che ha il dono di poter aiutare le anime che sono bloccate in Purgatorio e che hanno bisogno di un nostro aiuto per poter "scagionarsi" ed andare al cospetto dell'Altissimo.
Alla fine del libro, ci sono le indicazioni che la Madre di Nostro Signore diede a Santa Brigida di Svezia, con la promessa di benefici per chiunque segua queste sue indicazioni.
Vi riposto di seguito il da farsi, secondo quanto riportato dalla Santa.



Chiunque reciti sette "Ave Maria" al giorno, meditando sul dolore della Madre di Gesù e sulle Sue lacrime, e per chiunque diffonda questa devozione, godrà dei seguenti benefici:

  1. La pace in famiglia;
  2. La gioia eterna in Gesù e Maria.
  3. L'Illuminazione circa i misteri divini;
  4. L'accoglimento e la soddisfazione di tutte le sue richieste, purchè siano secodno le volontà di Dio e per la salute della sua anima;

1° dolore: la rivelazione di Simeone; "Ave Maria..." 
2° dolore: la fuga in Egitto; "Ave Maria..." 
3° dolore: lo smarrimento di Gesù dodicenne nel Tempio di Gerusalemme; "Ave Maria..."
4° dolore: l'incontro con Gesù sulla via del calvario; "Ave Maria..."
5° dolore: la crocefissione, morte, ferita la costato e deposizione sul Calvario; "Ave Maria..." 
6° dolore: la deposizione di Gesù tra le braccia di Maria, sotto la croce; "Ave Maria..." 
7° dolore: la sepoltura di Gesù e le lacrime e la solitudine di Maria; "Ave Maria..."


Insomma, mi pare che per tutte le cose promesse, il compito non sia così pesante, per chi vuole pensarci su e provare questa tecnica.
Dal canto mio, vi posso dire che una delle ultime "Catene di S.Antonio" che mi sono arrivate per email, mi hanno davvero rivelato quel qualcosa che era promesso alle 11 del giorno dopo, quindi io non posso che esortarvi a provare, non solo per metodo empirico, ma soprattutto per fede, grazie a tutti, un abbraccio,

Eva

martedì 24 luglio 2012

Relax Arcobaleno

sito Molte persone lamentano insonnia, o dopo una giornata stressante di lavoro si trovano ad essere ancora iper attivi durante tutta la serata e fino a tarda sera. E' difficile in queste situazioni riuscire a prendere sonno in tempi brevi, e il nervosismo prende il sopravvento peggiorando di gran lunga la situazione.


Ecco che, in questi casi, o semplicemente per rilassarsi un pò, è molto utile eseguire l'esercizio del Relax Arcobaleno. Tecnica di mia invenzione, ti da la possibilità di andare a rilassare il corpo, a step, lavorando su ciascuno degli apparati, arrivando fino alla nuca (per chi non si è addormentato prima ;) ) e permette inoltre di andare a stabilizzare i Chakra, i nostri centri energetici. In una situazione di equilibirio energetico, tutti gli organi ne beneficiano e in principal modo la psiche, con un calo dell'ansia, della rabbia, del nervosismo, di tutte quelle emozioni negative, quando sono esasperate, e che ci creano fastidi nella routine del sonno.

Mettetevi sdraiati nel letto, e fate delle profonde respirazioni.
Con calma tornate al vostro modo normale di respirare, attraverso le narici.
Concentratevi sul vostro primo chakra, sull'osso sacro e sui reni.
Immaginate che una luce rossa invada tutta questa area della bassa schiena e i reni,
immaginate questi ultimi come due lampadine rosse accese.

Ora, concentratevi sull'area del plesso sessuale,
piano piano immaginate questo sistema inondato da una luce arancione,
e sentite il vostro secondo chakra immerso in questa luce,
respirate

Portate la vostra attenzione al sistema digerente,
pensate all'intestino tenue a all'intestino crasso,
a tutto l'addome, lo stomaco, il pancreas, il fegato, la milza,
immaginate tutta questa sessione permea di una luce color giallo,
concentratevi e rilassatevi...

Ora piano, immaginate i vostri polmoni immersi in una luce color verde,
respirate questo colore e fatelo vostro, andate a depurare i polmoni,
i bronchi, e lasciate che l'ossigeno entri dentro di voi purificandovi,
lasciate andare tutte le tossine con una espirazione profonda...

Portate la vostra concentrazione al quarto chakra e portate il colore
rosa al vostro cuore, immaginatelo pieno di questo colore...
prendete consapevolezza delle vostre emozioni

Pensate alla zona della gola, del collo, delle cervicali
immaginate questo quinto chakra pieno del colore blu,
lasciate che questo colore invada tutta questa zona e
respirate

Ora, concentratevi sul vostro terzo occhio, il sesto chakra
 e immaginate una luce viola che dal centro della fronte si diffonde
in tutto il vostro volto: il naso, gli orecchi, la fronte, la nuca...

Per ultimo immaginate una luce color indaco che entra dalla
sommità del capo, dove avevamo la fontanella,
e vi porta relax e distensione, sentite come, respiro dopo respiro,
tutto il vostro corpo si sia rilassato in un piacevole stato di stasi...
Lasciatevi andare e buon riposo!

Non preoccupatevi di dimenticare la sequenza dei colori, perchè è molto semplice, basta seguire la sequenza dell'arcobaleno: rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco ;)

lunedì 23 luglio 2012

Composizione letteraria: Le parole di Gesù Cristo a ognuno di noi

Una cara persona mi ha portato questa bellissima preghiera, che vi scrivo qui sotto, perchè credo sia giusto condividerla. Mi piace molto il testo, è più che altro una indicazione che ci vuole fare Gesù e, in pratica, è più che altro una richiesta che LUI fa a noi, PER noi e per il nostro bene, perchè ci ama in modo incondizionato! :) Il testo darà modo a molti di voi di riflettere e meditare, anche questo è meditazione, anche questa è una tecnica energetica, diciamo LA tecnica energetica, dal momento che si attinge direttamente alla fonte suprema, buona lettura




Perchè vai in confusione e ti agiti per i problemi della vita?
Lasciami la cura di tutte le tue cose e tutto andrà meglio.
Quando ti abbandonerai a me, tutto si risolverà con tranquillità, secondo i miei disegni.
Non disperare; non mi rivolgere una preghiera agitata,
come se tu volessi esigere da me il compimento dei tuoi desideri.
Chiudi gli occhi dell'anima e dimmi con calma: "Gesù, io confido in te".
Evita le preoccupazioni e le angustie,
su quello che potrà accadere in futuro.
Non sconvolgere i miei piani, volendomi imporre le tue idee:
lasciami essere Dio e agire solo per il tuo bene.
Abbandonati a me con fiducia; riposa in me e lascia nelle mie mani il tuo futuro.
Dimmi sempre: "Gesù, io confido in te".
Quello che ti fa più male, sono i tuoi ragionamenti;
le tue idee personali;
il voler risolvere le cose alla tua maniera.
Quando mi dici: "Gesù, io confido in te" non essere come il paziente che chiede al medico
di essere curato, però gli suggerisce le medicine da usare;
lasciati portare dalle mie braccia divine; non avere paura; perchè io ti amo.
Voglio solo il tuo vero bene!
Se pensi che le cose peggiorino o si complichino,
nonostante le tue preghiere,
continua ad avere fiducia in me.
Chiudi gli occhi dell'anima e confida, continua a dirmi a tutte le ore:
"Gesù, io confido in te".
Ho bisogno di mani libere per agire,
non mi legare con le tue inutili preoccupazioni.
Satana vuole questo: agitarti, angustiarti, levarti la pace.
Confida solo in me, abbandonati a me.
Affinchè tu non ti possa preoccupare, lascia in me tutte le tue angustie
e dormi tranquillamente.
Dimmi sempre: "Gesù, io confido in te" e vedrai grandi miracoli.
Te lo prometto sul mio amore.


Potete leggere altro al seguente link:  http://www.festadelladivinamisericordia.com/don-dolindo-ruotolo.asp

martedì 10 luglio 2012

Il Settimo Chakra

In classifica sito
In questo articolo vi vorrei scrivere del settimo chakra, e uso il condizionale, perché è un argomento molto corposo e quindi cercherò di fare del mio meglio per parlarvene.


E’ il nostro centro energetico spirituale, quello tramite cui ci colleghiamo alla nostra divinità. E’ la possibilità che abbiamo di ricevere l’Energia Celeste e godere dei doni dell’Universo.Attraverso il chakra della corona, possiamo godere della spiritualità nel suo complesso, e dedicarci alla nostra preghiera. Godiamo di Dio e della sua energia, nelle più svariate forme: animali, piante, l’uomo, il pianeta, le galassie… Percepiamo pianamente di essere parte di una essenza divina e parte della creazione.
Quando il settimo centro energetico è aperto siamo molto ispirati e creativi, arriviamo al massimo della nostra realizzazione perché diventiamo altamente intuitivi, sentendo una voce interna che ci guida lungo il nostro cammino. Tramite il settimo chakra, entra in noi lo spirito quando nasciamo, al momento della prima inspirazione. Infatti questa parola indica l’entrata dello spirito: in spirito.Nella nostra cultura, troviamo raffigurato il settimo chakra ad esempio nei quadri dei Santi, con la tipica aureola dorata. Infatti la sua posizione è leggermente al di sopra del capo e dal punto di vista fisico e collegato all’epifisi che è una  ghiandola pineale che controlla la funziona ipotalamica ipofisaria ormonale e secerne melatonina. Questo ormone ultimamente viene somministrato alle persone che soffrono di depressione o insonnia e nei malati di cancro.

Può capitare che questo centro energetico si blocchi a causa di forti spaventi, ad esempio a causa di un incidente stradale. A causa del blocco, la persona potrebbe vivere degli episodi di vuoti mentali, totale distacco dall’essenza divina arrivando fino alla sua negazione. Potrebbero anche insorgere forti depressioni, malinconie e sofferenze psicologiche.

Vorrei soffermarmi però, sull’essenza del settimo chakra, che è Dio. Il settimo centro è, dal punto di vista energetico, il nostro portale per parlare con Dio e godere della sua immensa energia, è il nostro “StarGate”, la grande possibilità che abbiamo di connessione con la nostra parte spirituale più profonda, e ci permette di godere anche del contatto con la nostra anima, con la nostra vera essenza divina.
In quanto figli di Dio, creati a Sua immagine e somiglianza, mi piace pensare che anche in noi ci sia una scintilla di divino, e che, come affermava Nietzsche, siamo dei superuomini, padroni di noi stessi, delle nostre azioni e della nostra volontà, che, in presenza di un chakra della corona aperto e quindi con la presenza del divino, non può che essere una volontà superiore. Possiamo fidarci della nostra voce interiore e del nostro intuito ed assumerci la piena responsabilità della nostra vita.

Credo sia molto interessante poterci soffermare sulla meditazione del Cantico delle Creature di San Francesco D’Assisi, che vi riporto parafrasata in italiano, buona lettura!

Altissimo, Onnipotente Buon Signore, tue sono la lode, la gloria, l'onore ed ogni benedizione.
A te solo Altissimo, si addicono e nessun uomo è degno di menzionarti.
Lodato sii mio Signore, insieme a tutte le creature specialmente il fratello sole, il quale è la luce del giorno,e tu tramite esso ci illumini.
Ed esso è bello e raggiante con un grande splendore: simboleggia Altissimo la tua importanza.
Lodato sii o mio Signore, per sorella luna e le stelle: in cielo le hai formate, chiare preziose e belle.
Lodato sii, mio Signore, per fratello vento,e per l'aria e per il cielo; quello nuvoloso e quello sereno, ogni tempo
tramite il quale alle creature dai sostentamento.
Lodato sii mio Signore, per sorella acqua, la quale è molto utile e umile,preziosa e pura.
Lodato sii mio Signore, per fratello fuoco, attraverso il quale illumini la notte. E' bello, giocondo, robusto e forte.
Lodato sii mio Signore, per nostra sorella madre terra, la quale ci dà nutrimento e ci mantiene: produce diversi frutti variopinti, con fiori ed erba.
Lodato sii mio Signore, per quelli che perdonano in nome del tuo amore, e sopportano malattie e sofferenze.
Beati quelli che sopporteranno ciò serenamente, perchè saranno premiati.
Lodato sii mio Signore per la nostra morte corporale, dalla quale nessun essere umano può scappare,
guai a quelli che morranno mentre sono in situazione di peccato mortale.
Beati quelli che la troveranno mentre stanno rispettando le tue volontà.
La morte eterna, non farà loro alcun male.
Lodate e benedicete il mio Signore, ringraziatelo e servitelo con grande umiltà.

Rinata :)

Un pò di giorni fa la mia cagnolina la davo per spacciata, non mangiava, non si muoveva, non stava retta sulle zampe, beveva solo qualche sorso...


L'abbiamo portata su in casa, e le siamo stati vicini, ma non si riprendeva... poi le ho fatto un paio di trattamenti Reiki, davvero brevi, in effetti lei sarà si è no 7 Kg e evidentemente l'energia per lei era sufficiente quel tantino, poi si spostava.


Ho pensato che non servisse nemmeno quello, e invece dovrei contare molto di più sulle mie forze e ancor di più sulla forza dell'Universo, sulla tecnica del Reiki!!


Ora Ginevra corre come una scheggia dietro la sua pallina, si sta riprendendo un pò alla volta, sta mettendo su peso, era diventata uno scheletro, senza esagerare.
Sono bastati un paio di sessioni di Reiki, e chi lo avrebbe detto... Neanche sbattendoci il naso capisco quanto sia potente questa tecnica.


Ho scritto queste righe per voi, per farvi capire quanto sia importante l'energia del Reiki, per passarvi l'idea che bisogna fidarsi, affidarsi e avere tanta ma tanta fede, una fede immensa, come io ho nell'Universo e in Dio. La cosa funziona anche per me.


Anche voi potete dire: "la cosa funziona anche per me" o "anche per la mia famiglia" oppure "anche per il mio cane, gatto, cavallo..."


Affidatevi e fidatevi, come ho fatto anche io. Ora posso dire: "lei è salva!" e non mi pare cosa da poco!


Ciao a tutti!

Leggi anche: http://www.boscodelre.com/2012/01/energia-cosmica-e-animali.html