mercoledì 29 febbraio 2012

Mandala

Mandala tibetano
 Questa parola, Mandala, è un termina Sanscrito che significa cerchio o centro.
Fin dall'antichità i mandala veniva usati per la guarigione, in svariate culture tanto in Occidente quanto in Oriente, dagli antichi sacerdoti sciamani, ma anche dai celtici druidi, dai buddisti tibetani, poi in Giappone, in India, dagli islamici.
Ci sono delle prove documentate che attestano l'utilizzo di questi disegni nel linguaggio della comunicazione scritta, fin dall'antico Egitto.
Monaci che si accingono a creare un Mandala
Questa sacra geometria dei mandala, rappresenta quindi un linguaggio universale, o mondiale, che ci consente di comprendere anche la saggezza dei nostri antichi avi, e tramite queste geometrie possiamo anche comunicare con loro o per loro mezzo, e riceverne i consigli e le energie attraverso il nostro spirito e i nostri sogni.
Ciò avviene attraverso il risveglio delle nostre memorie cellulari, conosciute in modo introspettivo e atavico dalle nostre anime, ancor prima della nostra nascita. Una volta risvegliate tali memorie attraverso l'uso dei mandala, possiamo utilizzare questa geometria sacra nella nostra vita attuale, per re-imparare in questa, lo scopo del nostro spirito, della nostra anima.
esempio di mandala
Può accadere quindi che, chi si accinge a disegnare un mandala, o a colorarlo, possa in un qualche modo rendersi conto del risveglio animico ed energetico che in esso avviene, in uno stato di contemplazione meditativa, può anche avere delle rivelazioni o delle intuizioni, o ancora, delle risposte a dei quesiti o dei problemi da risolvere.
mandala celtico


Prima di colorare un mandala è sempre bene tenere la mano sinistra leggermente sopra il foglio per alcuni secondi, chiudendo gli occhi e rimanendo in attesa. C'è chi in questi casi, sente energia, chi invece avverte un pensiero o una sensazione, un movimento... Ognuno ha la propria personale esperienza, come in tutte le tecniche energetiche di cui vi ho parlato fin'ora.


Cerchi nel grano
Sì è parlato anche dei famosi "cerchi nel grano" che si dice siano dei mega mandala creati da entità extra-terrestri, cioè non da umani, per capirci. C'è chi dice siano fatti da persone con delle tecniche molto spartane, con delle tavole che schiacciano a dovere le piante di mais, nei modi necessari per creare i disegni. Io penso che, chiunque sia a crearle, sono delle realizzazioni davvero belle ed interessanti, ecco qualche immagine:


Questa tecnica è molto utile per i bambini, per calmarli in situazioni di stress ed agitazione, per i bimbi autistici, iperattivi o con problemi di apprendimento. Possono essere colorati o anche creati, potete dare spazio alla vostra inventiva più folle, imparando dai bambini (che non fa mai male) e si può anche suggerire di creare un mandala con dei semplici sassi, o foglie, con quello che si trova al parco... 
Piccolo Mandala per bambini


vi ho dato qualche spunto, a voi il lavoro, ciao!!

2 commenti:

Ivano ha detto...

Ciao amica se vai a questo link http://altrarealta.blogspot.com/2012/03/i-piaceri-semplici-dellanima.html partecipi a questa "sfida"

il bosco del re ha detto...

Ciao Ivano, ho fatto, bella sfida!! :))