lunedì 13 febbraio 2012

Cappuccetto Rosso e?

Nel far dormire il mio angioletto, un giorno mi sono trovata per la prima volta a raccontargli una favola. Purtroppo a memoria non ne so tante, la più famosa è quella di Cappuccetto Rosso e il Lupo, ma in tutta onestà non mi piaceva per niente inculcargli l'idea che il lupo fosse quello cattivo della favola. Perciò lì per lì mi sono inventata la storia, rivista secondo i miei termini di giustizia, ma probabilmente secondo anche i termini di giustizia di molte altre madri e padri, attenti al mondo della natura ed alla libertà di vita.

Quindi nella mia storia, Cappuccetto Rosso è una bella bimba, che, decide di portare della marmellata alla nonna. La mamma, apprensiva per tutto quello che sente dire in giro, raccomanda tanto a Cappuccetto Rosso di stare attenta e di non dare confidenza a nessuno lungo la strada del bosco.



CR, tutta abbellita dalla sua intramontabile mantellina rossa, si avvia, col cestino e la marmellata, verso la casa della nonna, che, guarda caso, sta al di là del bosco (in riferimento a ciò, chi mi segue, può anche scorgere un significato esoterico e gnostico).Lungo il tragitto, nel sentiero del bosco, incontra un lupo, un animale fantastico, grande, bianco e grigio, con degli occhi a mandorla e un pelo folto e lucente. CR lo avvicina, dapprima cercando di farsi annusare, stando ferma e mostrandogli la mano, il lupo, incuriosito, andando verso la bimba, china il muso in segno di rispetto e si fa tranquillamente accarezzare prima il dorso e poi anche il muso, appena un pò. Del resto il lupo è pur sempre un animale selvatico e segue le sue leggi, che bisogna rispettare.Insieme, CR e il lupo, si addentrano nel bosco, ma purtroppo lungo il sentiero si trovano ad incontrare un uomo, con un fucile, un cacciatore....Il lupo si accorge dell'avvicinarsi dell'uomo e si avvicina a CR per difenderla, si mette fra lei e l'uomo in modo da proteggerla, così l'uomo cattivo scappa via e li lascia andare.Arrivati finalmente alla casa della nonna, CR e il lupo, bussano alla sua porta. La nonna tutta contenta apre la porta e accoglie a braccia aperte la nipotina, che le fa conoscere il suo nuovo amico lupo.CR prende dal cestino la marmellata e nel frattempo la nonna si avvia verso la stufa, da dove tira fuori un bel pezzo di pane caldo, assieme lo tagliano a fettine e ci spalmano su la marmellata per fare una buona merenda, con del latte caldo, che si apprestano a far bere anche al caro lupo.

Ecco la mia versione di Cappuccetto Rosso e il Lupo. La trovo più corretta, se non altro per l'educazione che voglio dare a mio figlio :)) e se volete, care mamme e papà, potete prendere spunto e dare via alla vostra fantasia di genitori!

Eva

2 commenti:

Giuseppe ha detto...

Mi piace la tua favola riveduta e corretta!! :)

il bosco del re ha detto...

Grazie, mi fa piacere! :)