giovedì 17 novembre 2011

Lavoretti di Natale con l'aiuto dei bambini, che è meglio!

Carissimi lettori e lettrici 
(mi sa che siete più donne :P ),

ho davvero voglia di Natale quest'anno!! Di quell'atmosfera magica che si respira sotto le feste, quelle con la F maiuscola.
Intendo gli incontri tra amici, magari al calduccio dentro ad un caffè, o con una buona amica, davanti ad un caldo tè. Parlo del Natale inteso come rinascita, come unione attorno ad un bimbo nuovo, proprio a quel bimbo che per qualcuno può essere una bella novità, una cosa nuova, un'amicizia nuova, una nuova situazione sentimentale o lavorativa, e intendo anche un nuovo bimbo in carne e ossa, come la nascita vera e propria del Bambinello, come lo chiama la mia nonnina :)
Che bello quando ci sono le luci fuori, i primi alberelli di Natale che si accendono con il calar della sera, i cori che passano a cantare la Stella o la famosa Ninà, anche questa me la cantava la mia nonna, che è anche stata sul Giornale di Vicenza, quando è stata intervistata da alcune persone che stavano facendo una ricerca su quest'antica canzone.

Vi passo queste idee, finchè ci sono delle belle giornate di sole e aria, perchè così potrete trovare tutto l'occorrente per accendere l'atmosfera natalizia anche nelle vostre case. Potete infatti andare a passeggio con i vostri bimbi in qualche parco di città, o se siete fortunati, in qualche bosco, e raccogliere delle pigne, dei rami con delle foglie secche, dei sassolini, o quello che la natura vi offre e che a voi sembra interessante e utile per poter comporre un centro tavola natalizio.
Potrete così farvi aiutare dai vostri bimbi, sapendo bene che l'aiuto sarà inversamente proporzionale rispetto all'età del pupetto, ma la soddisfazione e l'amore che vi regalerà in questo Natale sarà decisamente molto più che direttamente proporzionale allo "sforzo" fatto nella raccolta dei vari elementi :D
I bambini si divertiranno tantissimo in questa attività, specialmente se gli racconterete il motivo dell'uscita fuori porta. Sarà per loro motivo di orgoglio vedere svettare sulla tavola, il giorno di Natale, il loro capolavoro, lì in bella vista agli occhi di tutti. Che soddisfazione per mamma, papà e il piccolo furetto!!
E poi, se ascolterete bene, sentirete l'energia che emanerà questo capolavoro, accostate l'orecchio, la mano, il cuore :D


Ecco l'occorrente per il Centro Tavola Natalizio:


una ciotola alta tipo vasetto
un pò di spugna per composizioni
del fil di ferro
del nastro
una melagrana oppure una candela
pigne di pino marittimo (meglio se di pinus sylvertris)

Prendete le pigne e passate attorno alla loro base del fil di ferro, creando un manico da poter incastrare nella spugna. Ad una ad una cominciate a disporne una fila a cerchio nella vostra ciotola. Ogni tanto con la stessa tecnica, mettete dei fiocchi creati con il nastro natalizio. Al centro potrete mettere la candela la melagrana.


Centro Tavola Natalizio 2

un vaso di vetro alto

uno spray dorato o argentato a seconda dei gusti

pigne di pino
rami secchi con le foglie
sassolini

Prendete i rami secchi e le pigne, disponeteli su un cartoncino e verniciateli con lo spray. Una volta asciutti spostateli e fate lo stesso con i sassolini. Quando saranno asciutti, disponete sul fondo del contenitore i sassolini colorati e poi aggiungete le pigne e i rami secchi. Sarà un ottimo soprammobile o centro tavola per le vostre feste.

Buon lavoro!

2 commenti:

Denise ha detto...

Semplici facili e veloci come piacciono a me ma di grande effetto finale!! Grazie per i consigli soprattutto per il primo, mi piace!!

Il Bosco del Re ha detto...

Ho pensato al tempo minimo che hanno le mamme, così si unisce l'utile al dilettevole ;) grazie a te Denise!